Succede a Longiano, Vini e sapori in strada

06 Lug Succede a Longiano, Vini e sapori in strada

Longiano, vini e sapori in stradaLONGIANO – Quando il marketing del territorio incontra il favore del pubblico nascono accade anche questo. Chi partecipa ad un evento torna a fruire degli spettacoli e delle iniziative proposte con piacere nell’edizione successiva, parla dell’esperienza che ha vissuto con gli amici e trasmette la curiosità necessaria a chi gli sta attorno in modo che l’iniziativa possa godere nel tempo di un pubblico sempre più numeroso e preparato. Sembra essere questa la ricetta vincente di “Vini e sapori in strada” che il prossimo sabato 9 luglio porterà nella suggestiva Piazza Malatestiana di Longiano i migliori vini e le migliori pietanze delle colline forlivesi e cesenati con il duplice obiettivo di promuovere il lavoro di chi produce e premiare la curiosità di chi è disposto ad assaggiare. Giunta quest’anno alla sua sesta edizione, con oltre 1.500 visitatori registrati in quella del 2010, la manifestazione prevede a partire dalle ore 19.00 sino alle ore 24.00 una fitta serie di appuntamenti, a cavallo fra enogastronomia di qualità, cultura e semplice intrattenimento. Degustazioni di prodotti messi a disposizione dalle oltre 20 aziende agricole coinvolte, fra cui spiccano le realtà “esotiche” dei tre comuni ospiti targati “Bandiera Arancione”, Bergolo in provincia di Cuneo, Cocconato in provincia di Mantova e Montagnana in provincia di Padova. E ancora, spazio all’educazione e all’enologia in compagnia dell’Associazione Italiana Sommeliers di Romagna, visite guidate alla Fondazione di pittura contemporanea Tito Balestra, musica popolare dal vivo con lo spettacolo dei Maisha Trio, giochi a premi per l’elezione del miglior vino degustato. La nota culturale inoltre sarà arricchita dalla mostra di fotografia e dipinti allestita in uno degli spazi della Fondazione Balestra e dedicata allo scrittore francese Michel Butor intitolata “Michel Butor: ritorno a Longiano”. “Siamo molto felici di poter ospitare nuovamente una manifestazione che dal 2006 allieta il nostro borgo – commenta il vicesindaco di Longiano Pia D’Aloja – e rappresenta perfettamente l’idea che la nostra amministrazione ha di ‘cultura turistica’. “Ci tengo a ringraziare tutti i volontari che durante la manifestazione si adoperano per il corretto svolgimento degli eventi in programma, in particolare i cittadini del quartiere capoluogo impegnati in prima persona nel sostegno all’iniziativa”. Dello stesso avviso anche Roy Berardi che aggiunge: “Siamo orgogliosi del pubblico che ogni anno partecipa numeroso alla manifestazione di luglio che si tiene a Longiano e che segue quella di Bertinoro di circa un mese. Un pubblico attento, motivato e curioso che riesce a dare molta soddisfazione anche ai produttori che sono sempre entusiasti di aderire alle nostre iniziative, specie quando queste fanno rima con Longiano”.

No Comments

Post A Comment

*