Adwords, traffico organico e referral: un po’ di chiarezza

21 Dic Adwords, traffico organico e referral: un po’ di chiarezza

A molti SEO più o meno esperti sarà capitato di visualizzare fra le voci del report relativo al sito monitorato il campo Google/Referral, piuttosto che Google/organic. Tutto traffico proveniente da motore di ricerca ci si è spesso detti, ma di fatto qual’è la differenza fra queste due categorizzazioni?

Il traffico Referral è traffico proveniente da siti referenti, siti cioè che linkano al sito che stiamo analizzando. I risultati delle SERP degli utenti che navigano attraverso Google però non sono considerati referral. Come la stessa guida di Google Analytics ricorda, “non tutti i referral dai domini Google.it provengono da una ricerca organica. I referral possono provenire da fonti diverse, tra cui i post di Google Gruppi, le inserzioni su base.google.com o le pagine statiche su altri siti riconducibili a Google. Queste visite vengono contrassegnate come [referral] invece che [organico] o [cpc]”.

In controluce è chiara  allora anche la natura dei risultati Google /organic: il traffico organico di Google è composto da tutte quelle visite rese possibili da SERP effettuate su Google.

E per quanto riguarda invece i click ottenuti dagli annunci AdWords? Le visite provenienti dai link realizzati attraverso campagne Adwords non sono considerate all’interno della categoria Traffico Organico, tanto che, come viene ricordato in questo interessante articolo, la stessa distinzione fra organico e non-organico è stata introdotta proprio per separare il traffico “naturale” diretto verso una pagina web da quello generato attraverso advertising on line e campagne di web marketing CPC.

4 Comments
  • Bingie_Abbigliamento
    Posted at 06:08h, 19 ottobre Rispondi

    Arrivo interessante,ma volevo chiederti se è più importante per un sito a fine SEO: il traffico proveniente da Google Organic o quello proveniente da Google Refferal.
    Grazie

  • Filippo
    Posted at 15:01h, 19 ottobre Rispondi

    Ciao, Daniele
    la risposta alla tua domanda è ovviamente… “dipende” 🙂
    Se il tuo obiettivo è quello di posizionare il tuo sito in modo più performante su di una Serp per una determinata parola chiave, vantare accessi da un Google Referral Link non è così determinante.
    In generale, per valutare il grado di ottimizzazione di un sito per il motore di ricerca di Gooogle è consigliabile tenere in considerazione il dato relativo agli accessi organici: se nessun accesso al tuo sito proviene da traffico organico significa che nessun utente che usa il motore di ricerca Google finisce mai per scegliere una delle pagine del tuo sito internet, perchè giudicate scarsamente interessanti, o più probabilmente perchè non ottimizzate per la ricerca sul web 😉

  • Antonio
    Posted at 14:04h, 27 ottobre Rispondi

    Articolo ben scritto, utile, e utile pure la risposta all’unico commento. Solo una cosa: è così disperata la speranza di trovare “qual” usato senza apostrofo, al tempo di Internet e dei blog? Dobbiamo rassegnarci e deporre le armi?

    • Filippo Leonardi
      Posted at 17:14h, 16 gennaio Rispondi

      ciao alberto, grazie per la segnalazione per la quale trovo una conferma anche in rete..
      sai il fatto che scrivere qual’è con l’apostrofo sia considerato “desueto” comunque un po’ mi lusinga.
      Se vogliamo parlare di linguaggio poi ti direi che la lingua non è scritta sulla pietra ma è una forma di vita, per cui cambia nel tempo..in merito a questo caso particolare scelgo la versione “Vintage” 🙂

Post A Comment

*