MonstrO – MonstrO (2011)

05 Nov MonstrO – MonstrO (2011)

MonstrO – MonstrO
Vagrant Records 2011
Questi MonstrO sembrano la band di Billy Corgan in un mondo in cui non esiste la calvizie! Il suono è quello degli Smashing più potenti ed ispirati, tanto che l’etichetta stoner è la prima che di questi tempi verrebbe da attaccare a questo quartetto americano, di Atlanta. Ma ascoltando con un po’ più di attenzione – la cosa non necessita di alcuna fatica, anzi – ci si rende conto che c’è dell’altro. C’è un’attitudine che deve molte influenze anche ad altre band dei 90’s che furono – vedi le parti vocali e gli arrangiamenti delle due chitarre a là Soundgarden – e del primo decennio del nuovo millennio – vedi i le ritmiche compresse ed anfetaminiche contenute nei primi tre dischi dei QUOTSA.

Probabilmente le uniche note di demerito di “MontrO” sono i titoli dei pezzi e la copertina: i primi scimmiottano riferimenti epici e spaziali propri di band un po’ più convinte dei nostri 4 giovani amici amerciani, (Solar, Apollo, Fantasma e Stallone i peggiori episodi), mentre la copertina..uhm parla da sola. Sicuro che questi elementi non sono tra i più importanti quando l’argomento è “il suono”, ma l’occhio vuole la sua parte e per essere “fuori dagli schemi” ci vuole stile, stile vero, cosa che per esempio non mancava agli smashing del buon vecchio Billy.

Bevan Davies alla batteria, Kyle Sanders al basso, Juan Montoya alla chitarra e Charlie Suarez alla chitarra e voce non sono ancora noti al grande pubblico, forse nemmeno agli appassionati di genere (non ne sapevo nulla neanch’io e devo ringraziare Lemeleagre per avermi consigliato questo disco!) ma vada come vada il disco fila bene, è molto ben suonato, si lascia ascoltare e riascoltare senza noia. Ed in fondo credo sia questo il compito di un buon disco. Il messaggio e la maturità magari verranno col tempo.

Auguro solo ai MontrO di non fare la fine di Billy, né per quanto riguarda la musica (vi prego non scrivete un altro Zeitgeist!), né ovviamente per il discorso “capelli” 🙂

Scarica da Mediafire

No Comments

Post A Comment

*